Indicatore di tempestività dei pagamenti

Art. 33

I pagamenti vengono effettuati entro 30 gg. salvo DURC e/o controlli fiscali (nei casi previsti) con esito irregolare.

_________________________________________________________________________

Il DPCM 22/09/2014 consente alle P.A. di dare attuazione all'obbligo di pubblicazione dell'indicatore di tempestività dei pagamenti previsto dall'art. 33, c. 1, del D.LGS. 33/13, così come modificato dal D.L. 66/14.

La norma prevede:
la pubblicazione, con cadenza annuale, di un indicatore dei tempi medi di pagamento relativi ad acquisti di beni, 
servizi e forniture, denominato "indicatore annuale di tempestività dei pagamenti" e 
a decorrere dall'anno 2015, con cadenza trimestrale, la pubblicazione di un indicatore avente il medesimo oggetto e 
denominato "indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti".
 
L'indicatore di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22/09/2014 ("Definizione degli schemi e delle
modalità per la pubblicazione su internet dei dati relativi alle entrate e alla spesa dei bilanci preventivi e consuntivi
dell'indicatore annuale di tempestività dei pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni")
è stato calcolato su base annuale per l'A.F. 2014 e sulla base del 1^ trimestre per l'A.F. 2015
e sarà pubblicato sul sito internet istituzionale nella sezione "Amministrazione trasparente/Pagamenti dell'amministrazione/Indicatore di tempestività dei pagamenti".
L'indice calcolato è un numero negativo per pagamenti avvenuti mediamente in anticipo rispetto alla data di scadenza delle fatture.
 
 
 
 

INDICATORE TEMPESTIVITA' DEI PAGAMENTI - 2015

INDICATORE TEMPESTIVITA' DEI PAGAMENTI - 2016

IBAN e pagamenti informatici

Art. 36

In ottemperanza all’Art. 6-ter del Decreto Legge n.5 del 9/02/12 e al Dlgs 33/2013 articolo 36, si pubblicano i codici identificativi dell’utenza bancaria (IBAN) sulla quale si possono effettuare i pagamenti mediante bonifico o bollettino postale.